Visite: 239

Le funzioni strumentali al POF sono rappresentate da docenti di riferimento per aree specifiche di intervento considerate strategiche per la vita dell’istituto; i docenti incaricati sono funzionali al POF, sono cioè risorse per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, e, per la propria area di intervento, svolgono attività di coordinamento, gestione e sviluppo. La normativa di riferimento è rappresentata dal CCNL 2002-05.

  

Art.30 CCNL 2002-05

(legittimazione delle funzioni strumentali)

  

FUNZIONI STRUMENTALI AL PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

Per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, la risorsa fondamentale è costituita dal patrimonio professionale dei docenti, da valorizzare per la realizzazione e la gestione del piano dell'offerta formativa dell'istituto e per la realizzazione di progetti formativi d'intesa con enti ed istituzioni esterni alla scuola.

  

segue art. 30

   

Le funzioni strumentali sono Identificate con delibera del collegio dei Docenti in coerenza con il piano dell'offerta formativa che, contestualmente ne definisce criteri di attribuzione numero e destinatari. Le stesse non possono comportare esoneri totali dall'insegnamento e i relativi compensi sono definiti dalla contrattazione d'istituto.

   

Il Collegio dei Docenti dell’Istituto ............................, a norma dell'art. 30 "Funzioni strumentali al piano dell'offerta formativa", del CCNL 2002-05, ha individuato per l’anno scolastico 9999/10000 n. ........  aree di lavoro per FUNZIONI STRUMENTALI al PTOF.

  

AREA 1: PTOF

         Compiti e funzioni

  • Gestione del Piano dell'offerta dformativa e del PDM Attuazione progetto Riforma (L 107/2015)
  • Rapporti con il territorio: interazione con le varie figure del territorio per collaborazioni e accordi
  • Rendicontazione sociale: inserimento e valutazione esiti del PTOF
  • Collaborazione con le altre funzioni strumentali e con il Dirigente Scolastico

 

AREA 2: RISORSE DOCENTI

        Compiti e funzioni

  • Formazione: analisi dei bisogni formativi e gestione del Piano di Formazione e aggiornamento. Gestione delle fasi di aggiornamento e autoaggiornamento. Monitoraggio dei corsi effettuati. Accoglienza, informazione e formazione nuovi docenti.
  • Coordinamento dipartimenti.
  • Progettazione: coordinamento delle attività in relazione ai progetti curricolari ed extracurricolari. Informazione interna ed esterna. Monitoraggio dei progetti extracurricolari.
  • Materiale: comunicazione e condivisione di documenti normativi.
  • Laboratori: coordinamento dei referenti di laboratorio. Attività motorie e biblioteca.
  • Collaborazione con le altre funzioni strumentali e con il Dirigente Scolastico.


AREA 3: RISORSE STUDENTI

    Compiti e funzioni
  • Dispersione scolastica: coinvolgimento delle famiglie attraverso progetti integrati. Monitoraggio delle assenze. Informazione e interazione continua con i cordinatori di classe.
  • Inclusione: attività di recupero e di approfondimento. Collaborazione con formazione delle classi. Definizione di procedure, modalità, modelli di individuazione BES. Organizzazione incontri GLO.
  • Predisposizioni P.I.
  • Bullismo e cyberbullismo: attività progettuali di approfondimento e sensibilizzazione sull'argomento.
  • Sportello d'ascolto.
  • Collaborazione con le altre funzioni strumentali e con il Dirigente Scolastico.


AREA 4: VALUTAZIONE

          Compiti e funzioni

  • Curricolo verticale: gestione, verifica e aggiornamento.
  • Prove comuni: collaborazioni con i dipartimentied i coordinatori per l'organizzazione delle prove.
  • Invalsi.
  • Continuità: organizzazione, tempistica e modalità progettuali.
  • Responsabile dell'autovalutazione d'Istituto: organizzazione e realizzazione delle attività di autovalutazione d'Istituto.
  • Collaborazione con le altre funzioni strumentali e con il Dirigente Scolastico.

 

L'assegnazione delle funzioni strumentali alle rispettive aree e la designazione degli incarichi è stata approvata dal Collegio dei Docenti in seguito a richieste individuali e volontarie del personale docente.

Torna su